L’Extra – Ottobre 2021

“COLLABORIAMO PER IL QUARTIERE”

L'Extra - Il giornale di San Michele 2021-10 Creare un unico bacino di ragazzi che amano questo sport sarebbe un passo importante

Due società dello stesso quartiere che remano nella stessa direzione e che vogliono trasmettere lo spirito di unione e la volontà di portare più famiglie possibili ad avvicinarsi al loro modo di intendere e di fare sport. È in quest’ottica che SSD Intrepida 1938 e Polisportiva San Michele, due società del quartiere distanti poche centinaia di metri fra loro, hanno capito che unendo le loro forze, creando quindi un unico bacino di ragazzi appassionati di questo sport, si può migliorare la situazione.
L’unione fra le due società sarebbe un fatto storico, anche se ricordiamo che già in passato si era provata una sorta di unione, ma poi la cosa era tristemente scemata.
Francesco Carcangiu, presidente della Polisportiva San Michele, ci dice di essere convinto che questa idea è anche una sorta di riqualificazione del quartiere e potrà solo portare aria fresca dicendosi inoltre sicuro che, visto lo spirito delle parti, il futuro porterà grosse novità. Pensiero sposato in pieno anche dal DS dell’Intrepida Andrea Ferrari che segue in prima persona ogni tipo di rapporto tra le due società.
“Quello che ci si aspetta – ci dicono i due primi responsabili e ideatori del progetto – è l’idea che una collaborazione fatta con chiarezza e spirito di collaborazione possa dare una svolta storica al quartiere e perché no, magari creare un unico polo dove i ragazzi possano crescere con una mentalità di unione, cosa che sarebbe un traguardo storico per la zona Est di Verona.
Un passaggio storico non semplice, vista anche la mentalità di campanilismo sportivo, ma che Carcangiu e Ferrari si dicono certi di poter appianare. A loro dire la possibile unione sarebbe anche un modo in più per far capire agli abitanti del quartiere che il lavoro svolto dalle società sportive non è fatto di rivalità e invidia, ma è teso a migliorare la vita del quartiere. Si sa che negli anni la rivalità sportiva sul campo fra due squadre vicine, i cosiddetti derby, sono sempre stati motivo di accorate sfide e questo ha portato anche che la cosa si riflettesse sulle gestioni societarie: ora forse è il tempo giusto per cambiare. Specialmente negli ultimi due anni le gestioni delle società sportive si sono trovate in grave sofferenza e, come spesso succede, la caduta verso il basso aguzza le idee e fa sfruttare al meglio le energie rimaste. Ora le energie di Intrepida e Polisportiva potrebbero, secondo il progetto, unirsi e chissà che il quartiere non se ne possa giovare.

Nel frattempo Domenica 12 Settembre l’impianto di Via Adamello ha vissuto un’intensa giornata. Si è infatti disputato il torneo intestato a Lorenzo Modena. Dopo tanto tempo che i tornei erano stati sospesi per il motivo che ben si sa, si è finalmente tornati a rifarli. Sedici squadre, quasi tutte appartenenti a società professionistiche si sono sfidate in una giornata di spensieratezza e di sport. Alla fine si è aggiudicato il torneo la squadra di Milano Accademy Internazionale, ma questa non è stata la cosa di maggior risalto. È stato bello vedere i ragazzini sfidarsi sui campi verdi con la voglia di dare il massimo per sé stessi e per la maglia che indossavano ed è stato altrettanto importante onorare sul campo la perdita del giovane arbitro, che proprio in questo impianto aveva trovato la fine della sua giovane vita.
È stata una giornata che ha messo a dura prova tutti i volontari che hanno accolto i genitori degli atleti e le squadre partecipanti. Rispettare e far rispettare tutti i protocolli anti-Covid è stato un impegno costante che i volontari dell’Intrepida hanno svolto con assoluta perfezione aiutati anche dalle persone intervenute che hanno tenuto un comportamento consono alla delicata situazione. Nel prossimo numero daremo notizie più dettagliate sul torneo, ma ci tenevamo, anche noi che eravamo presenti, a fare in anteprima i complimenti alla società di casa e ai volontari per la perfetta organizzazione.

Nelle foto: Andrea Ferrari e Francesco Carcangiu rispettivamente D.S. dell’ASD Intrepida 1938 e Presidente della Polisportiva San Michele. Da loro è nata l’idea di unire le forze delle due società per un unico obiettivo.

Aforisma del Mese
“Nella vita, come nello sport, per raggiungere i nostri obiettivi dobbiamo metterci molta costanza, impegno e fatica, quindi tanta motivazione e capacità di non arrenderci mai davanti agli ostacoli che incontriamo”.

Condividi

Articoli collegati

blog-grid

L’Extra – Settembre 2021

blog-grid

L’Extra – Agosto 2021

blog-grid

L’Extra – Luglio 2021