L’Extra – Gennaio 2021

“Sperando in un anno migliore”

L'Extra - Il giornale di San Michele 2021-01Dopo le sofferenze patite in questo 2020 la speranza è quella di una ripartenza totale.

Pur non vedendo ancora la fine di questo incubo, fra tante restrizioni e DPCM vari siamo arrivati alla fine di questo triste e indimenticabile anno. In tutto questo la SSD Intrepida 1938, come tutte le società sportive, ha dovuto affrontare tante difficoltà che si sono trasformate in altrettante difficoltà per gli iscritti e le loro famiglie. Si è prodotto il massimo sforzo, rispettando sempre le linee guida con l’intento di dare il massimo servizio. La situazione è stata resa più pesante per i grandi investimenti fatti, ovviamente le aspettative erano ben altre! Il duro lavoro dei volontari, sempre a disposizione con grande abnegazione, è stato basilare per portare a termine tutti i lavori.

“Durante questo periodo – ci dice Pigozzo – siamo stati obiettivo di critiche, a volte pesanti, di persone che si sentono in diritto di alzare la voce ignorando il motivo di alcune scelte fatte. Anche questo contribuisce a far capire di quanta poca serenità ci sia, in questo periodo, nell’analizzare le cose. Come sempre è più facile criticare che aiutare!”.
Nonostante le oggettive difficoltà del momento si è cercato comunque di far respirare l’aria serena delle festività natalizie specialmente nello spazio comune della Terrazza Cafè. Qui lo staff della società rossonera ha fatto sentire l’aria di famiglia e il calore del Natale nella speranza che il prossimo anno porti almeno quel po’ di normalità di cui tutti abbiamo bisogno.

Tutti ci auguriamo che i bambini ed i ragazzi tornino a calcare i terreni di gioco, a condividere nello sport momenti di gioia e tornino a svolgere l’attività fisica di cui hanno bisogno.
Anche in assenza di partite ufficiali si è continuato, nel ripetto delle norme, seguendo le indicazioni degli istruttori che hanno sempre preparato le sedute di allenamento nel miglior modo possibile, trovando sempre il modo di tenere i piccoli atleti concentrati. La speranza è che, come si vocifera, con il nuovo anno si possa riprendere un po’ di normalità, sembra infatti che ci sia la volontà di far riprendere i vari campionati amatoriali, ma si sa: fino a quando le notizie non sono ufficiali è meglio non illudersi. “Speriamo – conclude Pigozzo – che migliori soprattutto la salute di tutti quelli che si sono scontrati con questo terribile virus e che quando ci sarà la ripartenza sia possibile che avvenga a condizioni che ci permettano di gestire tutto e tutti altrimenti credo non abbia senso riprendere le attività in situazioni non controllate e sicure. Attendiamo fiduciosi che gli organi competenti emanino le nuove linee da seguire. Noi da parte nostra ci stiamo mettendo tutto l’impegno possibile perché tutto possa essere svolto nel massimo rispetto delle regole: è difficile ma con la buona volontà di tutti riusciremo a portare avanti gli impegni presi.
Nel frattempo si sta lavorando alla sistemazione dei gazebo al fine di fornire maggior comfort ai nostri ospiti che frequentano l’impianto. In questo periodo è forte la necessità di ampliare gli spazi per riuscire a rispettare i distanziamenti e rendere l’area più sicura e accogliente. Un particolare ringraziamento va fatto anche qui ai volontari che in un solo giorno, lavorando sodo, sono riusciti a completare l’installazione della struttura”.

Quest’anno per la prima volta dopo tanti anni non ci sarà la consueta festa di Natale con tutti i ragazzi e le loro famiglie. La società Intrepida ha voluto in ogni caso far sentire alle famiglie il calore del momento con un messaggio indirizzato a tutti, sicuri che appena le condizioni lo permetteranno si tornerà a festeggiare e a riprenderci tutti i momenti di felicità che in questo anno siamo stati impossibilitati a vivere.
La SSD Intrepida 1938 augura a tutti i suoi tesserati un sereno Natale e un proficuo Anno Nuovo.

Aforisma del mese
“Tanti auguri di Buon Anno anche a te, ai sogni che vorrai realizzare, ai buoni propositi ed ai traguardi che vorrai superare. Alle cose vecchie ed ai bei ricordi che nel nuovo anno con te vorrai portare. Vivi ogni giorno con entusiasmo e non lasciare che nessuno mai ti venda tristezza, perché quando hai la pace nel cuore, questa è la tua più grande ricchezza!”.

– Il personale del bar pizzeria all’interno dell’impianto di Via Adamello

Condividi

Articoli collegati