L’Extra – Maggio 2020

“Un periodo che non si potrà dimenticare”

L'Extra - Il giornale di San Michele 2020-05

Ancora ferme tutte le attività e da indiscrezioni sembra di capire che la stagione possa ritenersi conclusa, almeno per quanto riguarda il settore giovanile e le attività di base. Questa emergenza ha messo in difficoltà tantissime società che per forza di cose hanno dovuto rivedere e riprogrammare il loro futuro. Mantenere i contatti fra istruttori, mister e dirigenti ha rappresentato una delle prime difficoltà: tutto si è svolto attraverso videochiamate.

La scuola calcio ha rappresentato, per la società di Via Adamello, uno dei fattori da prendere per primi in considerazione. Attraverso varie riunioni in videoconferenza con gli istruttori, si è deciso di far lavorare i ragazzi con esercizi programmati da far svolgere a casa, per non far loro perdere la familiarità con i movimenti appena appresi e nello stesso tempo far sentire ai ragazzini la “presenza” della società. Pur nel rispetto della normativa (rimanere a casa) si è voluto far sì che i ragazzi si potessero allenare, mettendoli alla prova con esercizi che avrebbero fatto durante i normali allenamenti, sostituendo gli ostacoli che normalmente si usano sul campo (cinesini, coni, paletti ecc) con materiale che abbiamo in casa. Su questo punto genitori e figli si sono sbizzarriti nell’inventarsi di tutto e di più. Commoventi anche i piccolissimi che nei video salutano mister e compagni dicendo di sentire la mancanza degli amici, degli istruttori e di voler tornare a giocare il prima possibile. Un ringraziamento particolare, da parte della società, va a tutti i genitori che stanno contribuendo in forma attiva allo svolgimento di tutto quanto sta accadendo intorno a noi.

Fra tutte le stranezze e anomalie di questo periodo una certezza è rappresentata dal presidente Roberto Veronese, persona amata e stimata in tutto il quartiere, che festeggia i 50 anni di sodalizio come dirigente dell’Intrepida. La sua prima partita risale ai lontani anni 70 nel campionato C.S.I. di Terza Categoria. Di quel periodo Veronese ricorda l’orgoglio dei ragazzi di vestire la maglia rossonera. Roberto ricorda anche le prestigiose amicizie con Mario Corso e con l’ex presidente dell’Hellas Verona Saverio Garonzi. Il Presidente alla soglia dei suoi 83 anni ha ancora intatto l’entusiasmo e la grinta dei suoi primi anni e lo dimostra ogni volta che mette piede nell’impianto sportivo.

I lavori di costruzione del nuovo bar sono stati sospesi a causa delle restrizioni dovute al Covid-19 ed hanno quindi subito ovvi rallentamenti, ma ora pian piano stanno riprendendo e ci si augura una ripresa totale.
Rinviato a Settembre anche il primo torneo dell’anno, (Memorial Lorenzo Modena) che probabilmente si svolgerà in 2 giornate con un ricco programma che darà ancora più lustro a quello che è diventato negli anni un appuntamento fisso di successo. Si rimane intanto in attesa di capire cosa si farà per il torneo “Sartori”. Le speranze che si possa svolgere sono poche, c’è invece qualche lumicino in più per il regolare svolgimento del “Mundialito” nella prima settimana di Luglio, ma meglio non farsi illusioni. “Attenderemo le decisioni dalla Federazione – ha detto Pigozzo – se si potrà fare, saremo pronti, altrimenti chiuderemo con il ricordo di un 2020 che avrà segnato ognuno di noi per questa triste vicenda che ha colpito tutto il mondo”.

Aforisma del mese
“Non sprecate il vostro tempo prezioso chiedendovi ‘Perché questo mondo non è un posto migliore?’ Sarebbe solo tempo sprecato. La domanda che dovete porvi è ‘Come posso rendere migliore questo mondo?’ A quella vi è una risposta.”.

– Leo Buscaglia

Condividi

Articoli collegati