L’Extra – Febbraio 2020

“Sarà l’anno del nuovo bar”

L'Extra - Il giornale di San Michele 2020-02Forse il progetto più importante fortemente voluto e portato a termine dal Direttivo

L’anno nuovo è arrivato, il 2020 porterà la fine dei lavori per la costruzione del tanto sospirato bar che farà cambiare volto all’impianto di Via Adamello rinnovandone l’estetica. Terminati i lavori, la struttura godrà di un’area accogliente dove tutti, dai grandi ai piccoli si troveranno a loro agio. Per carità, anche la vecchia struttura faceva il suo lavoro ma di certo la nuova costruzione renderà il tutto più moderno e confortevole. È un altro tassello messo da questo Direttivo che fino ad oggi, possiamo dirlo senza paura di smentita, ha mantenuto fede a tutti i suoi impegni.

Il nuovo bar avrà una superficie di circa 200 mq e avrà anche uno spazio fruibile in terrazza: gli ospiti potranno godere così di tutti i comfort necessari. L’obiettivo è quello di farli sentire a casa, perché l’ASD Polisportiva Intrepida è da sempre e da tutti considerato un ambiente familiare.
La vecchia struttura verrà demolita per far posto a parcheggi auto mentre il magazzino alimentare, ora in fondo allo scivolo, troverà posto all’interno della nuova struttura che avrà anche una cucina vera e propria, spogliatoi per dipendenti, bagni per disabili, ecc.

La parte sportiva procede come da programma; tutti gli obiettivi sono ancora alla portata. Per quanto riguarda le annate dei più grandi, bene prosegue il “Progetto X gioco”, per il quale, anche se con qualche intoppo dovuto al nuovo modo di lavorare e pensare in prospettiva futura, si è riscontrato nei bambini tanto entusiasmo e voglia di imparare, anche per merito degli istruttori che sanno trasmettere veri valori sportivi.
“Progetto X gioco” ha avuto un grande impatto positivo nell’asilo di Madonna di Campagna, entrando a far parte di un programma che vedrà i piccoli iniziare una nuova attività motoria accompagnati dagli istruttori dell’Intrepida che nel veronese si sta distinguendo per serietà e qualità nei programmi.

Il problema degli spazi è ancora un punto dolente per la Polisportiva Intrepida che si trova ancora in difficoltà ad organizzare le partite delle tante squadre, nonostante molte di esse si trovino a giocare distribuite sui vari impianti della VII Circoscrizione ed al centro De Stefani. Non si tratta di un problema da poco, ma per fortuna in Società sanno di avere la comprensione di tutte le famiglie. “Questo è per noi motivo per guardare avanti – ci dice Pigozzo – di questo saremo sempre grati a tutti i genitori che fanno enormi sacrifici per portare i loro figli. Possiamo garantire loro che stiamo lavorando per rendere questa situazione meno complicata”.

Una nota di merito va al consigliere Stefano Fasolo, responsabile della cucina, che ha diretto in modo impeccabile tutte le cene di Natale delle varie annate. Nel suo lavoro è stato aiutato da altri consiglieri, ma è lui il vero cuore pulsante della cucina: un fattore importante per la Società di Via Adamello perché punto di aggregazione, vitale per i tornei. Ricordiamo anche che qui si preparano i pasti caldi distribuiti poi dalla ronda della carità che ogni lunedì passa a raccogliere la cena per i meno fortunati. A Stefano va quindi il plauso nostro e di tutto il quartiere, per l’enorme spirito di solidarietà e disponibilità messo in campo.

Aforisma del mese
Il calcio pare essere diventato una scienza, anche se non sempre esatta. Tuttavia, per me, si tratta prima di tutto e soprattutto un gioco.

Condividi

Articoli collegati