L’Extra – Novembre 2019

“De Stefani: un problema da risolvere”

L'Extra - Il giornale di San Michele 2019-11Soddisfazioni vengono dal positivo avvio di stagione delle squadre e dal Progetto x Gioco

Ottobre è il mese dove l’attività sportiva è nel pieno del suo corso. Al momento possiamo dire che tutte le annate stanno ben figurando nei rispettivi campionati.

I lavori del nuovo bar proseguono come da programma. Qualche difficoltà invece è stata incontrata nel riuscire ad organizzare gli spazi per squadre, soprattutto per la scuola calcio che soltanto dopo il 14 ottobre ha potuto usufruire del Centro sportivo De Stefani, in quanto per il momento nessuna Società si è assegnata il bando di gestione per quell’impianto. Un problema questo per il quale la Società rossonera è abbastanza preoccupata visto che da sempre quello spazio è stato utilizzato per poter far giocare tutti i bambini al riparo dalle intemperie della stagione fredda. Purtroppo la burocrazia e altre situazioni stanno creando disagi anche alle famiglie dei tesserati Intrepida, abituati da sempre ad avere come riferimento il Centro De Stefani.
Il problema è stato spiegato a tutti i genitori: da Via Adamello è stato fatto tutto il possibile, ma come si diceva sopra, ad oggi, pur riuscendo ad utilizzare parzialmente quell’impianto, bar e docce non funzionano e non siamo a conoscenza di quando il Comune consentirà di poter usufruire della struttura a 360 gradi. Una struttura, quella del De Stefani, che se non presa in mano e gestita seriamente, potrebbe nel giro di poco tempo trasformarsi in un punto di degrado, facendo così perdere uno spazio che da anni è stato un punto di riferimento per la società rossonera e di conseguenza per le famiglie del quartiere.
“Certi della comprensione di tutte le famiglie che hanno i piccoli tesserati nell’ASD Polisportiva Intrepida, ci sentiamo di dire che siamo fiduciosi che la situazione si possa risolvere al più presto, ricordando che comunque tutte le Società di calcio difficilmente hanno avuto la fortuna come noi di usufruire di spazi al coperto come lo è il centro De Stefani. Fortuna – ci da detto Pigozzo consigliere della Società – che speriamo di poter avere ancora in questa stagione ed in quelle a venire”.

Sta piano piano prendendo sempre più piede il “Progetto x gioco”, gli istruttori hanno già fatto capire e dimostrato tutta la qualità del lavoro svolto. Un team davvero preparato e responsabile nel gestire la Scuola Calcio. I piccoli si stanno divertendo e “lavorano” sotto la guida di persone qualificate che curano ogni piccolo dettaglio. L’obiettivo è che negli anni la scuola calcio di San Michele diventi un percorso di crescita per i ragazzini che li faccia arrivare ad essere preparati, con il passare degli anni, ad affrontare i campi di calcio avendo avuto alle spalle una scuola che attraverso logica e cognizione ha creato in loro basi solide.
Un percorso che al momento è appena iniziato e che sta man mano affrontando e risolvendo difficoltà dal punto di vista logistico e organizzativo. In Via Adamello sono certi che alla fine questo grande progetto porterà i frutti sperati.

Aforisma del mese
Il calcio, la ginnastica artistica, la pallavolo, l’atletica leggera, il tennis da tavolo, i tuffi. Gli sport amati e praticati. Il sapore delle palestre e dei campi sportivi, dove vince chi vale di più. La stretta di mano all’atleta che ti ha battuto o che hai battuto. L’amore mio smodato per lo sport, per la contesa leale, per la sfida in cui dai il meglio di te stesso. Il rispetto per l’avversario che hai davanti, ciò che lo sport t’insegna come nessun’altra cosa. Imparai nelle palestre e sui campi dello sport agonistico infinitamente di più che non al liceo classico.

Condividi

Articoli collegati